Ci troviamo presso il Centro Oltre l’Estetica

 


Via Vittorio Emanuele,  230

07043 Bonnannaro (SS)
Tel: 333 747 3633


Le proprietà degli oli essenziali

Una componente fondamentale della riflessologia sono sicuramente gli oli essenziali. Estratti naturali che si ricavano da steli, semi, radici, fiori, cortecce e altre parti delle piante.
Non sono altro che quelle sostanze che vengono utilizzate dalle piante per proteggersi dalle malattie e dai predatori.
L’uso degli oli ha una lunga storia alla spalle. Gli Egizi li adoperavano nella pratica medica, nei trattamenti di bellezza e nella preparazione dei cibi. I Greci per il massaggio terapeutico e per l’aromaterapia. I Romani per la cura della salute e dell’igiene personale. Nel 1937 un chimico francese Rene-Maurice Gottefonè riscoprì l’importanza di queste sostanze quando casualmente curò con olio di lavanda una mano scottata da bruciatura. Ma è al dottor Vahet che dobbiamo riconoscere il merito di aver sviluppato le tecniche della moderna aromaterapia.
Io personalmente senza non potrei vivere, sono fondamentali nel mio lavoro, un alleato fantastico che unito alla riflessologia garantisce dei risultati sorprendenti.
Gli oli essenziali sono importanti anche nella vita di tutti i giorni. Possono essere usati per prevenire o curare le malattie più comuni come il raffreddore o l’influenza, servono a rafforzare le difese immunitarie, ma anche per rilassarsi e liberarsi dallo stress.

IMG_2541

Personalmente io uso gli oli della marca DoTerra, con loro mi trovo molto bene, sono puri, naturali al 100%, ad alto grado terapeutico, sicuri in quanto certificati e soprattutto dopo la mia esperienza posso dire con certezza che sono anche molto efficaci.
Uno dei principali trattamenti che prediligo, anche perché da quando l’ho provato ne sono diventata praticamente dipendente è l’AromaTouch. Lo consiglio a tutti per via delle sue caratteristiche curative.
Agisce sul sistema nervoso parasimpatico, favorisce il rilassamento con conseguente riduzione della tensione muscolare dovuta allo stress. Il massaggio con questi oli induce l’organismo a rilasciare endorfine che migliorano efficacemente l’umore e riducono il dolore. Interagiscono inoltre a livello cellulare aiutando a rafforzare le difese immunitarie.
Se fatto regolarmente l’AromaTouch migliora anche il drenaggio linfatico che aiuta a ridurre l’eccesso di liquido immagazzinato nei tessuti e aumenta la rimozione di tossine e scorie dal sistema. Questo trattamento si compone di otto oli essenziali:
Balance, una miscela equilibrante che aiuta a combattere ansia, depressione, paure, tristezza e sbalzi d’umore.
Lavanda che ha funzione rilassante e anti-infiammatoria: calma lo spirito, lenisce le infiammazioni cutanee, favorisce il sonno, lenisce la tensioni muscolari del collo e delle spalle e allevia i dolori addominali.
Tea tree oil-melaleuca che ha principi analgesici, anti-infiammatori, antisettici, cicatrizzanti, immunostimolanti e rigeneratori tessutali.
On guard è una miscela immunostimolante e purificante: è antibatterica, antifungiva, antivirale, aiuta a combattere il raffreddore, la tosse, la laringite, la tonsillite e le infezioni da stafilococco aureo.
AromaTouch, una miscela decontratturante anti-infiammatoria che aiuta a lenire i dolori del connettivo, le tensioni muscolari e i crampi.
Deep blue, è una miscela decontratturante e anti-infiammatoria: dolori muscolari, crampi, ematomi, emicranie muscolo-tensive.
Arancio dolce, calma lo spirito e l’ambiente, favorisce la focalizzazione, ha funzioni antidepressive e digestive.
Menta peperita è un potente anti-infiammatorio, febbrifugo, antispasmodico, antisettico, antidepressivo e vitalizza l’apparato respiratorio.

Secondo me è il trattamento più completo per il nostro organismo, aiuta a recuperare l’equilibrio e a mantenerci forti e in salute.

IMG_2540

Ci sono ancora tantissimi altri oli essenziali, elencarli tutti sarebbe troppo lungo vi voglio però presentare ancora altri 4 oli, molto importanti per la salute, fondamentali per combattere i disturbi della vita di tutti i giorni come il raffreddore, la tosse, il mal di testa, i dolori muscolari etc.

Digestzen, una miscela digestiva che serve ad alleviare i sintomi della gastrite, colite, meteorismo, costipazione, morbo di Crohn, reflusso e nausea.
Breathe, una miscela respiratoria. È un antivirale e un ansiolitico, lenisce gli attacchi d’ansia, l’enfisema e l’influenza. Ha funzioni mucolitiche e contrasta la sinusite.
Frankincense, è una miscela che riequilibra il sistema immunitario, nervoso ed emozionale. Anti-infettivo, antidepressivo, anti-infiammatorio, immunostimolante.
Wintergreen, te del Canada, è riscaldante, anti-infiammatorio, antireumatico, antispasmodico, antisettico e diuretico.

Se vi state chiedendo se il massaggio sia l’unico modo per poter usufruire delle proprietà curative degli oli essenziali, state tranquilli perché in realtà vi sono tre metodi differenti per somministrarli:

Aromaticamente, si utilizza un diffusore per nebulizzare l’olio negli ambienti. Questa tecnica purifica l’aria eliminando batteri e virus, apre le vie aeree e influisce sull’umore attraverso un riflesso del sistema libico.

Topicamente, si applicano alcune gocce direttamente sulla pelle e si massaggia. Venendo assorbito rapidamente dalla pelle e penetrando attraverso i vari strati tutto il corpo riesce a beneficiare delle proprietà degli oli essenziali che si decide di utilizzare. Inoltre aiuta a mantenere sano e a fortificare il sistema immunitario.

Oralmente, questa è un ottima soluzione per le affezioni della bocca e della gola, per disintossicare gli emuntori. Migliora le difese immunitarie ed è il metodo più consigliato per aiutare il sistema digestivo: aiuta a combattere il mal di pancia, la nausea, la stitichezza etc.

Le informazioni sono tante e il mondo degli oli è ancora molto vasto, spero di avervi aiutato ad avere un’idea più chiara di queste sostanze, naturalmente se avete informazioni da chiedere, volete sottoporvi a uno dei trattamenti o semplicemente comprare gli oli  non esitate a contarmi anche scrivendo un commento qui sotto :)

Vi do appuntamento alla prossima settimana, parlerò di un’altra pratica sempre basata sui punti riflessi, ma questa volta sul viso: il Dien Chan, una tecnica vietnamita di riflessologia facciale.

Lascia una risposta